Il gazpacho fa bene alla salute? La ricetta per prepararlo

Gli ultimi giorni di sole sono i migliori per approfittare ancora delle ricette veloci estive, come il gazpacho: segui la ricetta di Benessereblog.

L'estate è finita e lo dice anche il calendario, ma è bene approfittare degli ultimi pomodori finché il sole regge per preparare un piatto delizioso ricco di antiossidanti e anche particolarmente depurativo: il gazpacho andaluso, originario di questa particolare regione della Spagna ma ormai sdoganato in tutto il mondo.

Il gazpacho è un piatto estivo spagnolo dalle numerose varianti, originario dell’Andalusia e successivamente esploso come piatto tipico dell'intera Spagna. La ricetta tradizionale prevede l’impiego di soli ingredienti vegetali (è quindi indicato per vegetariani e vegani) tra i quali compaiono prodotti tipicamente meditarranei, quali pomodori, peperoni, aglio e cipolle rosse.

E' un piatto che presenta un’abbondante presenza di sali minerali, vitamine e proteine; grazie alla povertà di grassi presenti, fa anche bene alla salute ed è un piatto indicato per molti regimi dietetici: basti considerare che una porzione contiene in media 190 kcal, 5 gr di grassi, 30 gr di carboidrati e 6 gr di proteine.

Ecco la ricetta per prepararlo con gli ingredienti per quattro persone:
Pomodoro 800 gr
Mollica di pane raffermo 100 gr
Cipolla rossa 1
Aglio 1 spicchio
Cetriolo 1
Peperone 1
Aceto di vino bianco qb
Olio extra vergine di oliva qb
Sale qb
Pepe qb

Procedimento:
Tagliare a metà i pomodori privandoli della polpa, lavare e tagliare grossolanamente le restanti verdure. Unire il pane raffermo, le verdure e frullare il tutto fino ad ottenere una crema densa. Condire con un filo d’olio, sale, aceto e pepe e lasciare riposare il composto in frigo, coperto, per almeno un paio d’ore.

Il gazpacho andrebbe servito in ciotoline con cubetti di ghiaccio, perché va consumato rigorosamente freddo e soprattutto, per non perdere l’efficacia degli antiossidanti ed elementi nutritivi contenuti, è consigliabile mangiarlo nel più breve tempo possibile. Può essere accompagnato da verdure fresche tagliate a dadini quali cipollotti, peperoni, pomodori e cubetti di pane raffermo, oppure servito come vedete nella foto in apertura. Una delle varianti più note prevede l’aggiunta di alcune foglie di menta e qualche goccia di tabasco.

Via | Alimentipedia, Gustoblog

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail