Contro insonnia e jet lag il succo di ciliegia

cherriesTante virtù in un bicchiere: contiene succo di ciliegia, che si rivela una specie di panacea nel combattere insonnia, jet lag e addirittura favorire il recupero dopo un infortunio. Lo spiega una ricerca della Northumbria University che ha scoperto nella dose di due bicchieri al giorno di succo di ciliegie la quantità ottimale per migliorare il proprio benessere.

Questo succo ha infatti dimostrato di riuscire ad agire positivamente sui ritmi del sonno, beneficiando chi non riesce ad addormentarsi facilmente o si sveglia molte volte durante la notte. Pare che in media assumere succo di ciliegia aggiunga circa 40 minuti di buon sonno in più a notte. Mica male.

La rivista European Journal of Nutrition che ha pubblicato la ricerca continua: i gruppi di volontari che hanno bevuto succo di ciliegia diluito in acqua per il tempo di una settimana circa, con due assunzioni al giorno, riuscivano a dormire di più. Quando berlo? Prima di andare a dormire e appena svegli. Il gruppo di controllo che ha bevuto invece un succo di frutta diverso non ha evidenziato alcun miglioramento, né sul tempo né sulla qualità del sonno.

I ricercatori hanno spiegato che ciò va attribuito al contenuto di melatonina della ciliegia. Com’è noto questa sostanza non solo favorisce il sonno ma è utile anche nel recupero muscolare dopo un incidente oltre che efficace rimedio contro i fastidiosi sintomi del jet lag dopo un lungo viaggio.

Foto | Flickr

Via | Agi

  • shares
  • +1
  • Mail