Perdere peso con frutta e verdura: consigli pratici per una dieta di successo

I cibi salutari aiutano a dimagrire anche perché evitano di farci cadere nella trappola delle tentazioni. E non è detto che per essere efficaci debbano essere mangiati. Ecco i consigli di un'esperta del settore

Frutta verdura perdere peso

Quando si tratta di nutrizione la ricerca può impiegare molto tempo prima di dare delle risposte nette e definitive. A ricordarcelo è stato poco tempo fa il dottor Filippo Ongaro, esperto del settore. Oggi, però, dal Regno Unito arriva una scoperta che potrebbe avere un immediato riscontro pratico ed aiutare chi, a causa della sua golosità, ha difficoltà a perdere peso: riempire dispensa e frigorifero di frutta e verdura aiuta a non abbuffarsi anche quando non vengono mangiate.

Lo studio che ha portato a questa conclusione, presentato al congresso annuale della Society for the Study of Ingestive Behaviour da Nicola Buckland, ricercatrice dell'Università di Leeds, ha dimostrato che il profumo e addirittura la sola vista dei cibi salutari spesso associati alla dieta può aiutare a raggiungere i propri obiettivi di dimagrimento. Ecco qualche esempio pratico:


  • annusare il profumo di un'arancia fresca riduce di più del 50% la quantità di cioccolato mangiato;
  • iniziare un pasto con un'insalata piuttosto che con altri antipasti - ad esempio delle tartine- riduce la quantità del cibo mangiato successivamente.

Una questione di autocontrollo

In generale, i cibi salutari che spesso sono associati alle diete possono essere un valido aiuto per migliorare il proprio autocontrollo quando si è affamati. Diverso è il caso in cui le tentazioni si presentino lontano dai pasti: è stata la stessa ricerca a dimostrare che non c'è frutta che, mangiata durante i pasti, tenga a bada la voglia di mangiare uno snack offerto a ore di distanza.

Niente miracoli, quindi, ma solo un piccolo trucco per riuscire a controllarsi meglio a tavola ed evitare di abbuffarsi di portate poco salutari. Come ha spiegato Buckland

fattori che ricordino il cibo salutare possono costituire un promemoria istantaneo per chi è a dieta.

Qualche consiglio pratico

Naturalmente resta valido quanto spesso ricordato dagli esperti di nutrizione: frutta e verdura aiutano a saziarsi senza introdurre troppe calorie. La stessa Buckland ha aggiunto che ordinare come antipasto un'insalata aiuta a ridurre la quantità totale di cibo introdotto.

L'esperta ha suggerito, però, anche altri utili accorgimenti:


  • concentratevi per qualche istante sull'odore o sull'aspetto di un cibo salutare;
  • assicuratevi sempre che il cesto della frutta sia pieno e riempite il frigorifero di cibi salutari;
  • anche quando mangiate fuori casa portate con voi della frutta o delle carote;
  • se mangiate al ristorante ordinate un'insalata come antipasto.

Se la psicologia entra in gioco anche per determinare il gusto dei cibi che mangiamo, perché questi trucchi non dovrebbero funzionare?

Via | Daily Mail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail