Alimentazione: consigli per un'insalata ricca e sana

ensaladaÈ la prima cosa che ci viene in mente quando vogliamo dimagrire: riempire la dieta di insalate, con poche calorie, molte fibre, un certo potere saziante, ricche di vitamine e minerali. Di solito però ci sembra anche un piatto molto triste, poco gustoso. Oppure finiamo per sbagliare eccedendo con i condimenti. Vediamo qualche consiglio per preparare un’insalata ricca e sana.

La base dell’insalata dovrebbe essere verde. Va bene qualunque tipo di verdura vi piaccia. Darà al piatto un basso valore calorico, un alto potere saziante e moltissime vitamine. L’ideale è consumare la verdura cruda, ma può andare bene anche cotta al vapore. L’insalata però può essere anche a base di pasta o cereali o ancora di patate, ma in questo caso il nutriente preponderante saranno carboidrati complessi anziché semplici come nel caso delle verdure. Questo tipo di insalate è bene consumarlo a pranzo, prediligendo per la sera quelle a base di verdure.

L’aggiunta di proteine è essenziale per arricchire le insalate di verdure. Si può aggiungere del tonno, dello sgombro, uova dure oppure – ma con moderazione – qualche salume, meglio se magro, come prosciutto crudo sgrassato. Infine, per arricchire l’insalata si può colorare il piatto con altre verdure come carote, cipolla, pomodori e altri ortaggi, verdure o anche frutta – pure secca, come le noci o le mandorle – che vi piaccia.

Discorso a parte meritano salse e condimenti. Da evitare le salse ricche come maionese e simili, perché troppo grasse e caloriche. Meglio scegliere olio extravergine di oliva, aceto o succo di limone, salsa allo yogurt, spezie saporite che possono aiutare anche a ridurre il sale.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail