Alimentazione, come conservare i cibi in frigorifero

Dove bisogna mettere la frutta? E' vero che le uova vanno lasciate nella loro confezione? Ecco le regole per un corretto utilizzo del frigoriferi

A primo impatto potrebbe non sembrare un gran problema, ma in realtà per conservare i cibi in frigorifero in modo corretto non è sufficiente trasferire ciò che si è acquistato dalle borse della spesa ad un ripiano qualunque. D'altra parte, non bisogna nemmeno pensare che la corretta conservazione degli alimenti richieda delle complicate conoscenze: le regole da seguire sono poche e semplici. A tutto il resto penserà il frigorifero.

Ecco tutto ciò che c'è da sapere per non sbagliare quando si tratta di conservare cibi freschi.

  • La temperatura interna al frigorifero non è la stessa in ogni punto, ma varia da scomparto a scomparto ed ogni ripiano o cassetto è più adatto alla conservazione di alcuni alimenti piuttosto che di altri:

    • la carne e il pesce devono essere conservati in uno scomparto basso ad una temperatura compresa tra 0 e 4 °C;
    • frutta e verdura devono essere riposte nel cassetto appositamente pensato per loro, dove la temperatura è di +6 °C. In questo modo si ridurrà il rischio di disidratazione, un fenomeno che colpisce piuttosto velocemente questi alimenti quando esposti all'aria fredda;
    • latte e uova si conservano bene negli scomparti interni della porta, tra i 6 e i 10 °C.

  • Queste accortezze sono particolarmente importanti per chi ha un frigorifero tradizionale, all'interno del quale le temperature possono variare anche molto. Più affidabili sono i modelli “no frost”, che oltre ad eliminare il problema della formazione della brina riescono a mantenere una temperatura all'incirca uniforme all'interno del frigorifero.
  • In generale è buona abitudine rimuovere l'imballaggio di carta o di plastica degli alimenti e di sostituirlo con alluminio, pellicola o carta alimentare. Fanno eccezione carne e pesce, che è meglio conservare nelle loro confezioni.

    • Carne e pesce non possono essere conservati in frigorifero per più di 3 giorni.
    • Le confezioni aperte vanno consumate entro 2 o 3 giorni al massimo.
    • Se non sono confezionati, pesce e carne macinata si conservano per meno di 24 ore, mentre pollo e tacchino resistono per un massimo di 48 ore.
    • Nel caso dei prodotti confezionati fate sempre attenzione alla data di scadenza.
    • Ricordate che se vengono conservati nei cassetti del frigorifero carne e pesce durano più a lungo.

  • Le uova non dovrebbero essere tolte dalla loro confezione: il guscio potrebbe essere sporco e contaminare il cibo presente nel frigorifero.
  • E' possibile conservare gli avanzi di un pasto, a patto di lasciarli intiepidire a temperatura ambiente prima di riporli in frigorifero, rigorosamente all'interno di contenitori ermetici. Meglio suddividerli in più porzioni, in modo da non ritrovarsi a scaldarli più volte.
  • Via | LG; YouTube

    Vota l'articolo:
    4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
    • shares
    • +1
    • Mail

    I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO