Come riconoscere il blocco digestivo nei bambini e le cure immediate

Le cause del blocco digestivo nei bambini possono essere davvero molteplici: oltre a cercare di mettere in atto tutte le soluzioni possibili per poterlo prevenire, ecco cosa fare per far stare meglio i bambini nell'immediato.

blocco digestivo nei bambini

Il blocco digestivo nei bambini è un problema che non deve mai essere sottovalutato e che deve essere trattato con delicatezza. Prevenire è sempre meglio che curare, ma se il vostro piccolo soffre di questo problema dovete subito intervenire. Riconoscere i primi sintomi del blocco digestivo dei bambini è importante, per poter mettere in atto le cure migliori in maniera tempestiva.

Il blocco digestivo nei bambini può avvenire per diverse cause: se i piccoli hanno mangiato troppo o se hanno mangiato velocemente, magari cibi che non avevano mai assaggiato, possono soffrire di un disturbo chiamato indigestione, provocata anche da bevande gassate. Per questo motivo è bene mangiare in giuste quantità e lentamente, bere piano e solamente acqua, oltre che evitare cibi grassi.

L'indigestione si manifesta con dolore e tensione a livello dell'addome, senso di sazietà, rigurgito, bruciore di stomaco, nausea, vomito, sudorazione, malessere diffuso. Per far stare meglio il bambino potete usare degli antiacidi naturali, mentre in futuro dovrete fare molta attenzione affinché non accada più. Se la situazione dovesse aggravarsi, invece, chiamate subito il pediatra.

Diverso invece il blocco digestivo dei bambini causato dal freddo e che si chiama congestione: i sintomi sono dolore allo stomaco, oppressione a livello dell'addome, nausea, debolezza, mal di testa, vomito, vertigini. Per evitare la congestione evitate gli sbalzi termini oltre che sforzi fisici subito dopo mangiato: mettete il bambino in posizione supina e tenete il suo stomaco al caldo, magari massaggiandolo. Potete anche dargli da bere bevande calde.

Foto | da Flickr di anjanettew

Via | Salutejournal

  • shares
  • +1
  • Mail