Che cos'è e come funziona la dieta del dottor Fuhrman

La Dieta Fuhrman porta il nome del dottore che l'ha ideata: è un regime alimentare che permette non solo di perdere peso, ma anche di combattere tantissime malattie croniche tipiche della nostra società.

dieta del dottor Fuhrman

Il dottor Fuhrman ha ideato un particolare tipo di dieta che promette di perdere peso velocemente, di mantenere il peso forma e di preservare il nostro organismo dalle malattie comuni della società moderna. Il dottore ha elaborato una vera e propria formula per mettere a punto la sua dieta: H (ovvero Health, che significa salute) = N (che sta per nutrienti)/C (che sta per calorie).

Il concetto che sta alla base della Dieta Fuhrman è la densità nutrizionale: i cibi danno nutrienti e calorie, che forniscono a loro volta l'energia. Le calorie provengono dai carboidrati, dai grassi e dalle proteine, mentre i nutrienti sono i minerali, le fibre, le vitamine e i nutraceutici presenti in frutta, verdura e semi.

Per poter godere di un'ottima salute e per poter perdere peso, mantenendo quello ottimale per ognuno di noi, è bene mangiare solo quegli alimenti che hanno una più alta proporzione di nutrienti rispetto alle calorie. "Mangiare per vivere" è il progetto del dottor Fuhrman: il regime alimentare consente di mangiare anche grandi quantità di cibo, senza privarsi di nulla, ma nel piatto devono essere introdotti cibi altamenti nutrienti e ricchi di fibre.

La prima parte del regime alimentare dura sei settimane, durante il quale il soggetto comincerà a sentirsi meglio e perderà anche peso: si possono mangiare verdure crude in quantità illimitate, così come si possono mangiare anche quelle cotte al vapore (almeno mezzo chilo crudo e mezzo chilo a foglia verde al giorno sarebbe ottimale). Via libera anche ai legumi e alle leguminose, mentre andrebbero mangiati almeno quattro frutti al giorno, rivalutando la frutta esotica.

Preziosi le verdure amidacee, come mais, patate dolci e bianche, zucche invernali e i cereali integrali, così come piccole quantità di frutta secca e semi possono aiutare molto.

Dopo le sei settimane, la dieta continua con il Life Plan, che consiste nel 90% di cibi di origine vegetale non raffinati e il 10% di prodotti di origine animale, assenti nel primo periodo del regime alimentare. Si possono introdurre una volta a settimana carni bianche, mentre sarebbe preferire usare queste proteine sotto forme di condimento e non come piatto principale. Si possono reintrodurre anche i latticini poco grassi.

Via | scienzaeconoscenza

Foto | da Flickr di

  • shares
  • +1
  • Mail