Vacanze esotiche benefiche per la vitamina D

Vacanze esotiche benefiche per la vitamina D

Se abbiamo bassi livelli di vitamina D nel sangue è arrivato il momento di pianificare una vacanza con tanto sole.

Un recente studio pubblicato sull' American Journal of Cardiology, ha mostrato che coloro che hanno carenza di vitamina D hanno in generale una triplice probabilità incorrere nel diabete, oltre il 40% di probabilità in più di avere la pressione alta e circa il 30% di soffrire di cardiomiopatia. Per i ricercatori l'ideale sarebbe trarre il 90% di vitamina D dall'esposizione al sole ed il 10% dal cibo. Per produrre vitamina D l'esposizione al sole dovrebbe essere di almeno 20 minuti, su tutto il corpo, durante l'estate quando il sole è forte, mentre tra gli alimenti fonte di vitamina D, meglio prediligere il pesce grasso, uova e latticini.

Il team di studiosi ha poi dimostrato che nelle persone che hanno assunto supplementi di vitamina D, il rischio di morte per qualsiasi causa era diminuito di circa il 60% rispetto al resto dei pazienti. Nello studio i ricercatori dell'Università del Kansas hanno analizzato oltre 10.000 pazienti, ma questo non basta ad affermare che la vitamina D sia fonte miracolosa di salute: il nesso tra carenza di vitamine D e rischio di morte non è diretto e sono necessari altri studi per verificare gli effetti della supplementazione di vitamina D.

La salute dipende da numerosi fattori tra loro collegati, tra cui i livelli di vitamina D nel sangue.

Via | Pub Med

  • shares
  • Mail