La droga si compra su internet: è allarme cannabis tra i giovani

La droga si compra su internet. Altro che vicoli bui e pusher, adesso il business della droga si fa on-line, dove anche i ragazzini di 15 anni possono acquistare la loro "cannabis".

droga web

La denuncia parte direttamente dall'ultima Relazione al Parlamento 2013 sull'uso di sostanze stupefacenti e tossicodipendenze in Italia, che fa emergere un quadro piuttosto allarmante. Se è vero infatti che anche nel 2013 prosegue la discesa del livello di consumi di sostanze stupefacenti in Italia, è vero anche che il modo in cui i giovani e giovanissimi possono accedere a tali sostanze risulta essere a dir poco agevolato da siti web e dai social network (sarebbero arrivati a 800.000 i siti che offrono questo tipo di sostanze sul web, dalla cannabis alla cocaina e così via).

Stando a quanto emerso dalle analisi, pare inoltre che fra la popolazione studentesca, oltre a coloro che hanno provato o fatto uso saltuariamente di cannabis, vi siano anche ragazzi (la cui età sarebbe compresa fra i 15 e i 19 anni) che hanno “provato” cocaina, eroina, metamfetamine, ecstasy e allucinogeni. Dalle ricerche sarebbe emerso anche un evidente collegamento fra il gioco d'azzardo e il consumo di droghe, soprattutto per quanto riguarda la popolazione più giovane.

Infine, un altro allarmante dato emerge dalle ricerche, secondo cui, il mercato della droga di starebbe sempre più aprendo a nuove molecole (attualmente controllate attraverso il Sistema Nazionale di Allerta Precoce del DPA), si tratta di stupefacenti a base sintetica, cannabinoidi sintetici, catinoni, fenetilamine, piperazine e metossietamine.

Detto questo, la “buona notizia” è che, in linea generale, può considerarsi ancora in calo il consumo di droga in Italia. Dalle analisi emergerebbe infatti che il 95% degli italiani sarebbe "pulito", inoltre, pare sia in calo anche il consumo della cocaina.

via | Il Messaggero
Foto | da Pinterest di John Reyes

  • shares
  • +1
  • Mail