Le vitamine non rendono invulnerabili

Le vitamine non rendono invulnerabili Conosco persone che si imbottiscono di vitamine (e non sono certo bambini) perchè secondo loro li immunizza da eventuali malattie. Invece non c'è alcuna prova che gli integratori riducano il rischio di ammalarsi.

Secondo un nuovo studio taiwanese pubblicato sulla rivista Psycological Science, le persone che assumono integratori vitaminici hanno più probabilità di correre rischi per la salute rispetto a chi non lo fa. I ricercatori affermano che assumere vitamine può dare quella "sensazione illusoria di invulnerabilità" che porta la gente a condurre uno stile di vita malsano e a mangiare più del dovuto.

Nel primo esperimento, i volontari che credevano di aver assunto vitamine hanno espresso meno interesse per l'esercizio fisico e un maggiore desiderio di impegnarsi nei cosiddette attività "edonistiche" come buttarsi in un buffet ipercalorico invece che alimentarsi con un pasto biologico. Nel secondo esperimento, i volontari che pensavano di aver ricevuto le vitamine hanno fatto meno movimento rispetto a coloro che pensavano di essere trattati con un placebo.

Se si analizzano gli studi sul consumo di integratori, si nota che "gli integratori alimentari sono in aumento, ma la cosa non sembra essere correlata ad un miglioramento della salute pubblica", commenta l'autore dello studio Wen-Bin Chiou della Sun Yat-Sen University a Taiwan. Una cosa certa è che l'uso di vitamine e altri tipi di integratori alimentari é molto diffuso. Tra il 2003 e il 2006, circa il 40 per cento degli uomini e delle donne statunitensi facevano uso di integratore multivitaminici.

Certo che assumere quelle belle pilloline colorate é molto più facile, rispetto a prendersi l'impegno di fare esercizio fisico o un po' di allenamento che faccia bene alla salute e allo spirito. Non resta che rifletterci su.

Via | CbsNews
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail