Cosa sono i globuli bianchi eosinofili e a cosa servono

Cosa sono i globuli bianchi eosinofili, a cosa servono e cosa vuol dire se sono alti o bassi? Facciamo un po' di chiarezza sull'argomento.

globuli bianchi eosinofili

I globuli bianchi eosinofili sono un tipo di globuli bianchi che viene generalmente coinvolto nelle reazioni allergiche oppure nella difesa contro le infestazioni parassitarie. Normalmente, nell'adulto, i valori degli eosinofili vanno dall'1 al 4% del totale dei globuli bianchi, ma dobbiamo sottolineare che il loro conteggio varia in base all’età del paziente, in base all’orario in cui è stato effettuato il prelievo, in base all’esposizione allergenica, all’esercizio fisico svolto e così via.

Misurare il livello di eosinofili nel sangue è semplice, poiché basterà semplicemente sottoporsi ad un comune esame del sangue. Dai risultati potrebbero emergere due condizioni anomale relative a questo valore, ovvero un aumento del numero di eosinofili nel sangue, oppure una loro diminuzione.

Nel primo caso, l'aumento potrebbe essere collegato alla presenza di infezioni da parassiti, oppure a delle reazioni allergiche e altri tipi di patologie. Se si dovesse invece registrare una diminuzione del numero di eosinofili nel sangue (con valori al di sotto dell’1%), i medici potrebbero consigliare di eseguire nuovamente il test.

Un valore particolarmente basso degli eosenofili è detto “eosinofilopenia”, e potrebbe essere collegato a diverse patologie, come insufficienza renale cronica, l’ipotiroidismo, l’anemia perniciosa o reumatoide, ma anche ad infezioni batteriche, eccessivo stress, al trattamento con corticosteroidi, oppure al Morbo di Cushing. Saranno dunque svolti ulteriori esami per stabilire la causa esatta ed il trattamento più adeguato.

via | MyPersonalTrainer, Medicina360
Foto | da Pinterest di Evelyn Angel

  • shares
  • Mail