Come curare l'insolazione con i rimedi naturali o omeopatici

L’insolazione è un disturbo molto diffuso e può dare mal di testa, febbre e nausea. Come ci si può difendere dal caldo, da questo rischio e soprattutto quali sono i rimedi naturali?




In estate l’insolazione, come le scottature, sono tra i pericoli più frequenti. È causata da un’eccessiva esposizione al sole, soprattutto negli orari più caldi, che può causare un innalzamento repentino della temperatura corporea (anche 40 gradi), brividi, confusione mentale, mal di testa e nausea.

È molto importanti ricordarsi di esporsi al sole con moderazione e nelle ore più fresche. Inoltre, coprire sempre la testa con un capello. Se purtroppo, nonostante la crema, l’ombra, la maglietta e tutti i piccoli accorgimenti, siete inciampati in questo disturbo, è molto importante riposare in un luogo fresco e ventilato. Sono utili gli impacchi di ghiaccio per abbassare la febbre, nelle zone dell’inguine, delle ascelle e della testa.

Il malato deve essere idratato, perché introdurre liquidi serve a riequilibrare un pochino i sali minerali e le vitamine. Va benissimo acqua, ma anche un po’ di tè. Aggiungete pure un cucchiaino di zucchero o di miele. Anche il sale va benissimo, ma se il paziente ha la nausea potrebbe provocare il vomito ed è bene non intensificare la disidratazione. È famosa anche l’argilla, come rimedio naturale contro l’insolazione. Come si utilizza? Bisogna fare degli impacchi sulla nuca e sull’addome di questo prodotto freddo e ovviamente sostituirli di frequente.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail