Consigli per sentirsi sazi

lobsterLa fame, specialmente quella di origine nervosa, è la prima nemica della nostra dieta, intesa sia in senso ipocalorico che in senso lato, come regime alimentare corretto. Spesso gli attentati della golosità e di quel vuoto cosmico che avvertiamo nello stomaco per colpa dello stress la mandano completamente all’aria, vanificando tutti i nostri sforzi. Come fare per tenerla a bada, raggiungendo il senso di sazietà? Vediamo qualche consiglio suggerito da Consumer.

Perché ci sentiamo sazi è importante che la digestione sia efficiente e soprattutto abbastanza lenta da permettere la lenta assimilazione dei nutrienti, in modo che ci si senta sazi più a lungo. Per questo è importante assumere ad ogni pasto una buona quantità di nutrienti essenziali insieme alle fibre, che impegnano lo stomaco più a lungo e dunque ci faranno sentire più sazi per un lasso di tempo maggiore. L’ideale è per esempio scegliere cereali integrali, mangiare più frutta – meglio con la buccia – e verdura, aggiungere legumi alla dieta. In questo modo aumenteremo facilmente anche il volume del pasto ingerito, pur senza aumentarne le calorie. Per intenderci, un piatto colmo di insalata è molto meglio di una fettina di torta.

Anche la preparazione degli alimenti influisce sul senso di sazietà. Cucinare i cibi troppo a lungo fa in modo che siano più digeribili ma esagerando con la cottura, o preferendo il cibo cotto anche se si può consumare crudo, si farà in modo che la digestione sia assai più rapida di quanto non sarebbe mangiando il cibo senza cucinarlo prima.

Anche la masticazione fa la sua parte: masticare lentamente, prendersi il proprio tempo a tavola anziché ingurgitare tutto rapidamente per l’ansia di tornare al lavoro o trovare il tempo di andare in palestra. La masticazione lenta favorisce l’arrivo degli alimenti nello stomaco già parzialmente lavorati e la digestione sarà più agevole mentre nel contempo raggiungeremo già mentre mangiamo il senso di sazietà. Al contrario mangiando troppo rapidamente non ci renderemo conto di essere sazi prima di avere ingerito un eccesso di cibo, perché il nostro corpo non avrà fatto in tempo ad elaborare le informazioni.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail