Crema vaginale contro le rughe: funziona e non è pericolosa

Il passaparola l'ha trasformata da prodotto intimo in antiaging. Secondo l'esperto non c'è nessun rischio per la salute

Crema vaginale

Spesso il passaparola è il vero successo di un prodotto commerciale. Gli esempi sono numerosi: dai romanzi pubblicati solo dopo essere circolati fra i lettori come fotocopie del manoscritto, ai prodotti dietetici che hanno fatto perdere taglie ad amici e conoscenti. All'elenco si aggiunge oggi anche una crema pensata per l'uso vaginale che sta spopolando contro le rughe, complice internet e le opinioni dei vip che l'hanno provata. A svelare il fenomeno sono i dati della distribuzione farmaceutica a Roma, secondo cui le vendite di questo prodotto sono triplicate tra gennaio e febbraio e addirittura decuplicate tra gennaio e aprile.

La crema è stata pensata per favorire l'elasticità e la tonicità dei tessuti vaginali. Ne esistono due versioni, una indicata durante la gravidanza e l'altra durante la menopausa, i cui ingredienti principali sono collagene, acido ialuronico, isolavoni della soia e vitamine A, E, C, sostanze, ha spiegato Leonardo Celleno, dermatologo dell'Università Cattolica di Roma,

che vanno bene per la pelle femminile.

Ma siamo sicuri che un utilizzo diverso da quello originariamente pensato non metta in pericolo la salute? Secondo Celleno in questo caso non c'è nessun rischio.

Così come fa bene all'area perigenitale, può anche andar bene per altre aree del corpo, viso compreso,

ha proseguito il dermatologo.

Per avere ottimi prodotti antirughe, però, non c'è bisogno di ricorrere a questa particolare crema, perché ne esistono molti, altrettanto validi, realizzati per il viso, che hanno una consistenza più adatta. La crema vaginale, infatti, è più appiccicosa.

Nessun pericolo, quindi: chi ha apprezzato i risultati e non è infastidito dalla consistenza della crema può continuare ad usarla anche come antirughe senza temere per eventuali effetti collaterali.

Via | Adnkronos
Foto | da Flickr di shawncampbell

  • shares
  • +1
  • Mail