Diete, i consigli per dimagrire dell'Unione italiana consumatori

Perdere peso in poco tempo può essere controproducente. Ciò che conta è modificare le cattive abitudini

perdere peso

Quando si vogliono smaltire i chili di troppo il miraggio del “magro e subito” può essere pericoloso. A ribadire quanto già più volte evidenziato da (purtroppo) inascoltati esperti di nutrizione è l'Unione nazionale consumatori (Unc). Attraverso le parole del suo segretario generale, Massimiliano Dona, l'Unc ha sottolineato che

per dimagrire non bisogna avere fretta: la perdita di peso deve avvenire lentamente, perché ciò che va davvero modificato non è il modo di mangiare nell’arco di un mese, ma le errate abitudini alimentari di sempre.

Facile immaginare perché questo avvertimento ritorni a farsi vivo proprio ora: chi sta ancora facendo il conto alla rovescia prima delle sospirate vacanze estive potrebbe approfittare del tempo che lo separa dalla preparazione delle valigie per eliminare un po' della ciccia accumulata durante l'anno. Dato che il tempo stringe, è altrettanto facile cadere nella tentazione di affidarsi a diete che promettono di raggiungere ottimi risultati nei pochi giorni rimasti.

Da un’indagine della nostra Associazione

ha raccontato Dona

risultano sempre più bizzarre le diete del momento: c’è chi dà consigli sulle qualità sazianti delle patate (scegliendole come unico nutrimento, perfino a colazione) o chi consiglia di bere vodka perché considerata meno calorica del vino. E ancora sono in voga la dieta della luna, quella degli omogeneizzati e perfino quella ipnotica, "gustabile" standosene comodamente seduti sul divano ad ascoltare un dvd che, spiegandoci l’importanza di un approccio corretto all’alimentazione, dovrebbe agire sul nostro inconscio e indurci a mangiare di meno.

La scelta migliore resta, invece, quella di aumentare l'attività fisica e di rivolgersi ad un esperto di alimentazione – che sia un dietologo o un nutrizionista – per garantirsi un regime alimentare vario che permetta sì di perdere peso, ma allo stesso tempo non faccia correre il rischio di incappare in carenze nutrizionali pericolose per la salute.

Anche l'Unc dà qualche consiglio su come favorire la perdita di peso. Eccoli nel dettaglio.


  • Iniziate i pasti con un’abbondante insalata mista, moderatamente condita. Sostituisce il contorno, dà un senso di sazietà e fornisce importanti principi nutritivi.
  • Evitate pani speciali, che spesso contengono grassi animali e vegetali aggiunti.
  • Riducete il consumo di formaggi e preferite quelli “leggeri”e latte e yogurt scremati.
  • Alternate la carne con il pesce – ad esempio merluzzo, nasello, trota o sogliola – cotto alla griglia o lesso e condito solo con limone o poco olio.
  • Prediligete il consumo di verdura e frutta.
  • Limitate il consumo di bevande alcoliche o zuccherate.

Via | Unione nazionale consumatori
Foto | da Flickr di Alan Cleaver

  • shares
  • +1
  • Mail