Vite rossa contro la cellulite: modo d'uso e controindicazioni

Lo sapevate che per combattere la cellulite, la cosiddetta buccia d'arancia, nemica giurata di ogni donna soprattutto d'estate, la vite rossa rappresenta un'ottima alternativa naturale? Ecco quando usarla e quando sarebbe meglio scegliere metodi alternativi.

Vite rossa contro la cellulite

Contro la cellulite, un rimedio della natura che può aiutare è la vite rossa, in grado di combattere con efficacia e con naturalezza la buccia d'arancia. Sono numerosi gli studi scientifici che individuano nella vite rossa tantissimi benefici, grazie ai flavonoidi contenuti nella sua foglia, con azioni antiossidanti non indifferenti.

La cellulite si manifesta quando le cellule adipose, aumentando di volume e trattenendo i liquidi, rendono la nostra pelle non omogenea: assume quella caratteristica forma della buccia d'arancia che moltissime donne, se non tutte, cercano di combattere ad ogni età. A causa della cellulite, che può essere più o meno grave, la microcircolazione sanguigna e linfatica diventa difficoltosa, provocando ulteriore ritenzione nei tessuti e causando anche infiammazioni.

La vite rossa può essere assunta ogni giorno sotto forma di tisana, che si prepara con l'estratto di foglie di questa pianta: di solito servirebbe una dose di 360 milligrammi al giorno e i primi risultati si ottengono dopo un mese di trattamento.

Al momento non sono noti effetti collaterali legati all'assunzione di infusi di vite rossa, in grado di rendere i capillari più forti e di stabilizzare le fibre di collagene e l'elastina. Si può assumere anche in comodi integratori e può essere usato esclusivamente secondo la posologia riportata sul prodotto (chiedete consiglio a medico, erborista o farmacista prima di assumerli). In gravidanza, allattamento e se soffrite di particolari patologie, infusi e preparati a base di vite rossa vanno somministrati previo consulto con il medico: meglio andare sempre con i piedi di piombo, anche con i rimedi naturali.

Via | Lastampa

Foto | da Flickr di motumboe

  • shares
  • +1
  • Mail