Cos'è la pubalgia, sintomi, esercizi e i rimedi migliori

Come riconoscere la pubalgia e come comportarsi: la terapia con gli antidolorifici e gli esercizi mirati per risolvere il problema.

Le cause della pubalgia possono essere molteplici ma tutte ricollegabili ad un'alterazione più o meno grave della posizione delle vertebre dorsali e lombari, come nel caso delle posture scorrette mantenute a lungo o di disturbi alla colonna vertebrale, come scoliosi e lordosi, che alterano la corretta distensione della muscolatura provocando irrigidimenti e dolore nell'area pubica. Altri motivi che possono determinare una situazione dolorosa definibile come pubalgia sono lesioni alle articolazioni dell'anca o problemi riguardanti le articolazioni del ginocchio, che possono modificare il corretto appoggio del piede e la postura; inoltre è possibile che alcune forme di ernia inguinale vadano a compromettere la muscolatura, causando pubalgia.

Fortunatamente è un disturbo curabile e non cronico: i rimedi migliori prevedono qualche giorno di riposo, per non sforzare la parte compromessa, e una terapia di antidolorifici volti a ridurre e stabilizzare il dolore; in caso di pubalgia derivante da posture scorrette, è opportuno sottoporsi ad una visita accurata da un fisiatra che riuscirà a comprendere al meglio l'origine del dolore, indicando la terapia migliore.

Dopo la fase acuta, andrebbe inoltre seguita una piccola riabilitazione, con camminate sul tapis roulant sotto controllo per ristabilire la funzionalità dell'anca e dei muscoli, avendo l'accortezza di non sforzare troppo la parte interessata. Anche lo stretching mirato e un'attività fisica non troppo intensiva possono aiutare a prevenire la ricomparsa della pubalgia.

Via | Tantasalute

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail