La noia sviluppa la creatività

uomo che pensaDa oggi è possibile telefonare e navigare in internet anche nella metropolitana di Roma. In molti saranno contenti ma che succederà alla nostra creatività?
Non sto qui ad elencare i mille vantaggi di cui romani e non potranno beneficiare grazie al nuovo servizio sotterraneo, dalla prenotazione di un treno dell'ultimo minuto, alla comoda lettura di un librone di 2.000 pagine sullo schermo di un leggerissimo tablet che è anche il nostro telefono, non dimentichiamolo....tutto in uno insomma e tutte le connessioni consentite anche nel tragitto sotterraneo della metropolitana. Indubbiamente comodo.
Sarà impossibile annoiarsi anche in metro.

Eppure, sostengono gli esperti, il cervello ha bisogno di essere annoiato per essere creativo; la noia aiuta il cervello a riorganizzarsi.

Alcuni dei tuoi pensieri più creativi sopraggiungono quando la mente è distaccata dalla realtà, non ricevere informazioni; ad esempio quando si esce per una passeggiata o una corsa (senza un iPod a tutto volume), con il giardinaggio, la pittura, o lavorando a maglia sostiene il Dr. Genevieve Bell, esperto di interazioni.

Sognare ad occhi aperti è sempre più visto come un modo, quasi inconscio, per affrontare i problemi della nostra vita, dice Peter Toohey, spesso le soluzioni arrivano proprio attraverso i sogni ad occhi aperti.

Grazie alle nuove tecnologie abbiamo molte possibilità di fruire di tanti contenuti, ma anche meno possibilità di elaborare il nostro punto di vista su di essi, sostengono gli esperti.

Per il momento il servizio è attivo a Roma solo nelle stazioni della metro A di Spagna, Barberini e Repubblica, ma entro maggio 2012 sarà attivato in tutta la linea A, ed entro ottobre 2012 nella linea B.
Nell'attesa sarebbe bene imparare ad organizzare il nostro tempo, ritagliandoci qualche momento della giornata per sognare.

Via |Fox News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: