Come scrivere un diario di allenamento

diaryCon il numero quasi infinito di diari alimentari e di allenamento disponibili online, da scaricare e installare sul pc o da utilizzare direttamente sul proprio telefonino con un’app sembrerà anacronistica l’idea di tenere un diario scritto a mano. Eppure risulta anche più efficace se siete dei pigri impenitenti che dopo aver registrato le prime due o tre corsette mollano lì. Aggiornare un diario fisico funziona anche da stimolo per continuare, anche se non vi renderà conto con un grafico dei progressi. Torniamo a valutare le cose con i nostri occhi, anziché servirci sempre di un’appendice digitale.

Vitonica suggerisce come realizzare un diario di allenamento suddividendo la pagina in tre parti. Nella prima si segnaleranno i dati fisici di chi si allena e da qui si evinceranno i progressi man mano che si procederà con l’allenamento. nella seconda si registreranno le sessioni di allenamento anaerobico. La terza conterrà gli allenamenti aerobici. Vediamo come nel dettaglio.

La prima colonna riportare contenere peso, altezza, misure del corpo, pulsazioni cardiache se usate un cardiofrequenzimetro durante lo sport. La seconda colonna sarà dedicata agli allenamenti con i pesi e agli esercizi di potenziamento o tonificazione. Annoterete il tipo di esercizio, il numero di serie e ripetizioni, i pesi utilizzati o altri strumenti di cui vi siete serviti.

Nella terza colonna appunterete le sessioni di allenamento aerobico come la corsa, la pedalata, la lezione di fit-boxe e così via. Segnalerete durata, luogo, condizioni fisiche, se siete da soli o in compagnia e altri dati che riterrete interessanti. Questo vi permetterà di valutare quali sono le condizioni che vi fanno rendere meglio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail