Perché gli uomini più duri, da papà diventano teneroni?


Per tutti gli uomini che alla nascita di un figlio vorrebbero essere coinvolti tanto quanto la mamma, recenti studi, sembrano dare una risposta: secondo la ricerca guidata dal dottor Christopher Kuzawa, professore associato di antropologia biologica presso la Northwestern University di Evantson, nell'Illinois la spiegazione scientifica è da ricercarsi nei livelli di testosterone che gli uomini registrano dopo la nascita di un neonato.
Le donne non sarebbero gli unici esseri biologicamente progettati per crescere i figli: lo studio ha messo in crisi il modello classico dell'evoluzione umana secondo cui il ruolo degli uomini è quello di procacciare il cibo mentre le madri sono responsabili della cura dei figli, dimostrando che anche i padri umani sono portati biologicamente a prendersi cura dei loro figli.
Per affermarlo, i ricercatori hanno testato la saliva da 600 uomini i filippini senza figli; hanno quindi seguito gli stessi uomini per cinque anni, e quelli che sono divenuti papà hanno visto un calo del 34 per cento del loro testosterone. Mentre, per gli uomini senza figli il testosterone è calato solo del 14 per cento, secondo il normale fattore di invecchiamento.
In particolare i livelli sono calati soprattutto per quegli uomini i cui figli avevano meno di un mese e la drastica diminuzione (circa il 50%) si è mantenuta tale fin quando i bambini hanno iniziato a gattonare. Questo dimostra che i livelli più bassi di testosterone riguardano i padri più coinvolti fisicamente nella cura dei loro piccoli e non semplicemente quelli più inclini ad accudire.

Lo studio è stato pubblicato nel numero del 12 settembre Proceedings of National Academy of Sciences, fornendo una speranza a tutte le mamme che hanno a che fare con compagni ancorati al modello classico di papà "cacciatori".

Via | CBS NEWS

  • shares
  • Mail