Consigli per chi fa yoga per la prima volta

yogiVi siete decisi per l’iscrizione al corso di yoga dopo averci rimuginato per lunghi anni e adesso non sapete cosa aspettarvi, se faccia al caso vostro e come affrontare la nuova sfida con la disciplina olistica per eccellenza? Vi diamo alcuni consigli per chi fa yoga per la prima volta avvicinandosi alla disciplina orientale al tempo stesso più diffusa e meno nota. Siamo infatti abituati generalmente ad un approccio allo sport molto diverso da quello che suggerisce la pratica dello yoga.

Per cominciare non nutrite aspettative preventive perché avvicinarsi ad una nuova disciplina richiede sempre un periodo di assestamento per familiarizzare con movimenti e ritmi nuovi. Rischiereste di mollare alla prima lezione. Durante i primi giorni vi sembrerà di essere dei legni rigidi impossibili da convincere ad acquisire quella flessibilità che chiunque altro nella stanza sembra possedere in maniera del tutto naturale. Piano piano ci arriverete anche voi.

Per le prime sedute cercate di sistemarvi in seconda fila in modo da avere di fronte qualcuno che esegue la posa che cercate di imitare con scarso successo. Se vi sentite perduti potete sempre aggiustare il tiro osservando il vostro più pratico compagno di corso. O chiedendo all’istruttore. Nessuna vergogna, siete lì per imparare, non per essere già campioni della disciplina.

Portate con voi anche un tappetino personale oppure una salvietta se decidete per comodità di usare quelli della palestra. Non dimenticate mai una bottiglietta d’acqua e indossate abiti morbidi, comodi, flessibili, che non impaccino i movimenti ma che non siano neanche troppo aderenti.

Foto | Flickr

Via | YourBeauty

  • shares
  • Mail