Sindrome da classe economica? Esercizi di ginnastica in volo

Si tratta di un disturbo che si può verificare in particolar modo durante i viaggi intercontinentali, poiché non sempre le condizioni di viaggio dei passeggeri in economy sono adeguate agli standard di confort.

Scientificamente è conosciuta come trombosi venosa profonda e può insorgere dopo viaggi di lunga percorrenza, indipendentemente dal tipo di mezzo di trasporto utilizzato, causata da immobilità prolungata. In pratica i muscoli, costretti al riposo forzato per molte ore, producono un rallentamento del ritorno venoso. Questo, insieme ad altre cause genetiche, può formare un coagulo, il cosiddetto trombo.

Ma l’immobilità non è la sola causa: influisce anche il tipo di aria presente nella cabina pressurizzata, meno ricca di ossigeno, più secca e con una pressione più bassa del normale, e soprattutto il ridotto spazio tra le fila di sedili.

Prevenire i danni non è difficile, basta seguire piccoli accorgimenti, e in molti casi sono proprio le compagnie aeree a fare opera di informazione: in assenza di fattori di rischio è utile indossare abbigliamento comodo, non accavallare le gambe, muovere di tanto in tanto gli arti inferiori e se possibile sgranchirli alzandosi e allontanandosi dal proprio posto per qualche minuto.

Fonte | Economy Class Syndrome

  • shares
  • Mail