Rimanete sani con poco sale

Ridurre l’apporto di sale equivale a ridurre il rischio di malattie cardiocircolatorie e a tal riguardo in tutto il mondo sono in atto strategie anti-sale. Nel 2004 la Gran Bretagna lanciò Sid, lumacone gigante, a simbolo di una campagna pubblica per mettere in guardia dai gravi danno dell’eccessivo consumo di sale.

"Stai lontano dalle auto veloci, dalle donne facili e dal consumo eccessivo di sale!" urla Sid. Usare senza cognizione il sale uccide: un messaggio che è diventato di dominio pubblico in tutto il mondo.

Uno smisurato consumo di sale è correlato all'ipertensione, un fattore di rischio per l'ictus, l'infarto e altre malattie cardiovascolari che sono le tre malattie che uccidono di più. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), la riduzione dell'uso del sale, come smettere di fumare, è tra prime 10 migliori abitudini per rimanere sani.

Via | Vancouversun

  • shares
  • Mail