Trager, la "ginnastica delle coccole" per corpo e mente

La chiamano così perchè, durante una seduta, si ha proprio l'impressione di venire cullati, dolcemente, dai leggeri movimenti ondulatori dell'educatore. Il "Trager" è una disciplina fondata nel secolo scorso da un boxeur americano, Milton Trager appunto, che ideò un metodo per rimettere in sesto il corpo provato dall'allenamento secondo due parole chiave: leggerezza e delicatezza.

Per spiegare questi effetti, bisogna capire lo "spirito" che c'è dietro questa disciplina, ho preso contatti con Lauretta Mazza, insegnante (anzi, “educatrice”) di Trager in Roma, la città in cui vivo.

In via preliminare, mi ha spiegato che si tratta in pratica di "sciogliere" con alcuni movimenti dolci, tutti i "nodi" del nostro corpo (nodi fisici, che corrispondono, in realtà, a "nodi" psicologici non risolti). Inoltre, mi ha avvertita che la seduta non prevede silenzio, anzi. Visto che i nodi da sciogliere, o meglio da far emergere, sono anche psicologici, verrà naturale al paziente tirar fuori, inaspettatamente, dei ricordi o delle sensazioni provate in passato, di cui parlerà con molta libertà con l'educatrice. Vediamo che succederà!

  • shares
  • Mail