Perdi i capelli? Prova con la ginnastica facciale

Shampoo costosi, lozioni che propongono miracoli, fino ad arrivare ai più impegnativi trapianti. Sono tanti i modi che oggi sono a disposizione per “prevenire” la caduta dei capelli. Fra le tecniche da provare c’è sicuramente la ginnastica facciale, che serve a migliorare il trofismo dello scalpo e la circolazione sanguigna, come confermano anche i dermatologi. Si tratta in realtà di una tecnica che ha molte funzioni, e che viene definita come una sorta di “body building per il viso”, che riuscirebbe a combattere le rughe, attenuare le occhiaie e dare turgore alle labbra. Per quanto riguarda l’applicazione della ginnastica facciale come cura della calvizie, si può dire che si tratta in realtà di movimenti facciali che imitano le più esasperate espressioni di sorpresa, stupore, ilarità che possiamo mimare riuscire a mimare con il nostro viso.

Ecco qualche esempio, suggerito da Calvizie.net:

- alzare le sopracciglia o corrugare. Serve per “sbloccare uno scalpo” troppo attaccato all’osso.
- Muovere le orecchie. Serve per contrarre i muscoli occipitali (è un movimento difficile perché da attuare con muscoli involontari, difficile da rendere “volontari”).
- Abbassare le sopracciglia, facendole convergere verso il centro

Il metodo è già molto noto in America, anche se non la sua efficacia non è ancora stata testata ufficialmente. Gli esercizi possono essere eseguiti separatamente o in sequenza, per qualche minuto ogni giorno (in fondo, davanti allo specchio, è anche divertente).

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: