Lo Scrabble fa bene al cervello

Lo Scrabble fa bene al cervello Il gioco aiuta ad esercitare il cervello, soprattutto se è di parole, e una nuova ricerca ce ne dà conferma. Lo Scrabble, gioco da tavolo anglosassone molto popolare all'estero, simile al nostro Scarabeo, rende più smart. E' quanto risulta da uno studio effettuato presso l'Università di Calgary .

Il professore di psicologia Penny Pexman e Ian Hargreaves hanno analizzato dozzine di giocatori nelle competizioni di Scrabble per capire come riconoscono le parole. Scopo del gioco è comporre una parola di senso compiuto che realizzi il maggior numero di punti.

Lo studio ha abbinato 23 giocatori di Scrabble con 23 giocatori di età e intelligenza simile ma che erano soliti giocare ad altro. I soggetti sono stati sottoposti ad una serie di prove per identificare le parole più assurde in verticale e orizzontale. I giocatori sono risultati il 20% più veloci degli altri a memorizzare le parole e a scovare la strategia giusta per sconfiggere l'avversario. Inoltre sono più abili a riconoscere le parole in verticale e creare gli anagrammi.

Via | CalgaryHerald
Foto | Flickr

La ricerca ha trovato che i giocatori di altro memorizzano il vocabolario più lentamente. I risultati non hanno sorpreso la sessantanovenne Linda Slater che è stata membro del Calgary Scrabble Group fino al 2007.

"Ero un insegnante per i sordi" dice, "prima che andassi in pensione sono stata sempre molto interessata al linguaggio e al vocabolario."

Lei si considera "ossessionata" dallo Scrabble e gioca ogni martedì sera. La maggior parte delle persone che conoscono il gioco sono ossessionate dallo Scrabble.

"Voglio giocare in ogni occasione," dice, "Io gioco anche con mia sorella in Inghilterra sul pc".

I ricercatori hanno condotto la ricerca per scoprire se lo Scrabble possa essere usato per aumentare le abilità e la conoscenza della lingua. Non resta che prendere esempio dalla Signora Linda e prepararsi ad una pensione attiva e divertente.

  • shares
  • +1
  • Mail