Le ricette della dieta Dukan: un business?

Le ricette della dieta Dukan: un business

Il nuovo libro del dottor Dukan fa bella mostra di sé in tutte le librerie, e la moda si diffonde. Dopo la dieta Dukan, arrivano le 350 ricette della dieta omologa. E la Dukan-mania impazza, al punto che se prima il libro si trovava negli scaffali appositi adesso si trova è addirittura in vetrina da Feltrinelli.

Dopo la dieta, era ovvio che arrivassero le ricette. E poi la boutique dove comprare tutto per seguire i dettami del nuovo guru del dimagrimento senza soffrire.
E allora qual è il punto? Il punto è che ne abbiamo già parlato: primo, non c'è alcuna certezza a proposito di quanto sia effettivamente sicura questa dieta; secondo: è una moda, e come tutte le mode - visto che le ricette magiche non esistono - non si può adattare a chiunque; terzo: c'è di mezzo uno slogan. Quel "cibo a volontà", che fa un po' a pugni col concetto stesso di dieta; quarto: non c'è nulla di nuovo, come racconta a La Provincia di Varese Maurizio Calegari, direttore sanitario del poliambulatorio varesino Elianto (a Varese, come in altre città italiane, la moda impazza), che dichiara:

E' un modo per indurre i non addetti ai lavori a rivolgersi a una struttura convenzionata o ad acquistare il libro. In realtà non è nulla di nuovo, si tratta di una dieta iperproteica, come ce ne sono sempre state. Fanno colpo quelli che appaiono come metodi alternativi, perché sono spiegati e pubblicizzati bene, magari facendo riferimento a personaggi famosi che li hanno adottati. Il vero problema è che, come tante diete che seguono la moda, sul lungo periodo non insegna a mangiare e quindi si rischia di riprendere i chili persi.

Attira per l'idea di perdere peso in poco tempo, ma in realtà sono un business per vendere i libri della dieta e delle ricette. Facendo un bilancio ci sono più rischi che aspetti positivi.

In questo caso, per esempio, un eccessivo prolungamento del regime può portare ad un sovraccarico renale. Per mia esperienza posso dire che se una dieta corretta viene seguita bene e se si imposta un buon stile di vita si può perdere un chilo a settimana anche di più. Non è un segreto che con la giusta motivazione, mangiando meno e muovendosi di più, si cali di peso.

Insomma. Se proprio volete seguirla, questa dieta iperproteica, considerate tutte le condizioni al contorno. E ricordatevi che i miracoli non esistono.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: