Farmaci via mail: non solo spam, ma pericolo concreto


L’allarme l’ha lanciato uno studio condotto in Canada i cui risultati sono stati pubblicati su Plos Medicine. Scopo della ricerca era monitorare il traffico di spam relativo a prodotti farmaceutici che arriva quotidianamente nelle caselle di posta elettronica di milioni di persone.

Il risultato ha confermato quello che noi tutti, che riceviamo quelle stesse e-mail nella nostra posta, sospettavamo da tempo: mancanza di controllo da parte delle autorità sulla diffusione di informazioni errate e fuorvianti o addirittura di farmaci che dovrebbero essere venduti solo dietro prescrizione medica.

Tra questi farmaci antiobesità, sedativi, potenti antidolorifici, pillole per la disfunzione erettile o miracolose erbe non meglio identificate che curerebbero praticamente ogni disturbo.

Via | Altroconsumo

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail