I pericoli del consumo di cibo OGM

Scritto da: -

fakefruit

Tempo fa avevo scritto un post sui cibi geneticamente modificati e sul fatto che molte volte ne siamo consumatori inconsapevoli. E’ arrivato adesso il momento invece di investigare cosa succede nel nostro corpo quando mangiamo prodotti OGM, e la faccenda non è per nulla rassicurante. Un articolo pubblicato su Alliance For Natural Health dice che il cibo OGM altera il nostro sistema digestivo e che non è stata fatta assolutamente abbastanza ricerca sulle potenziali ripercussioni negative del consumo di questo tipo di prodotti.

Pare infatti che sia stato pubblicato finora solo uno studio sugli effetti che il cibo geneticamente modificato ha sull’essere umano, cosa assurda a mio parere se si tiene in considerazione la sua vasta diffusione. I risultati di quest’unica ricerca hanno confermato che il materiale genetico inserito nelle colture OGM si trasferisce nel DNA dei batteri che popolano il nostro intestino, continuando a produrre proteine geneticamente modificate anche quando decidiamo di non consumare più prodotti OGM.

L’Institute for Responsible Technology fa notare che il processo di mutazione genetica è più pericoloso di quanto probabilmente siamo portati a pensare. Bisogna sapere infatti che questa tecnica può causare mutazioni in centinaia di punti differenti del DNA in tutto il corpo, distruggendo alcuni geni naturali e ’spegnendone’ o ‘accendendone’ altri permanentemente.

Di conseguenza non solo una grossa quantità di materiale genetico originale cambia il suo comportamento naturale, ma il gene inserito artificialmente - se danneggiato o se si riarrangia inaspettatamente - può provocare allergie e facilitare lo sviluppo di malattie. Addirittura pare che da quando è stato introdotta la soia OGM nel mercato statunitense ed inglese, i casi di allergia sono stati quasi il doppio di quelli rilevati in precedenza.

C’è anche un’altra questione da tenere in considerazione: se il gene antibiotico usato nella maggior parte delle colture OGM si dovesse trasferire nel nostro intestino, potrebbe comportare la diffusione di malattie resistenti appunto agli antibiotici. Inoltre quando le tossine del Bacillus thuringiensis - inserite negli OGM per uccidere i parassiti - raggiungono il flusso sanguigno, trasformano i batteri dell’intestino in piccole fabbriche di pesticidi. Pare che la maggior parte delle donne e dei feti al momento sia già stata esposta a queste tossine a causa del consumo di carne, latte e uova che provengono da animali foraggiati con alimenti OGM.

Il problema più comune causato dal consumo di prodotti OGM pare essere quindi l’infiammazione cronica dell’intestino, in quanto il materiale geneticamente modificato interferisce con il naturale processo di assorbimento delle sostanze nutritive e la produzione degli enzimi necessari per una digestione salutare. Altre ripercussioni sono legate al fatto che una grossa quantità del nostro DNA è il frutto di un trasferimento di DNA virale accaduto più di 40 milioni di anni fa, ed un ulteriore trasferimento potrebbe causare mutazioni che si manifestano con problemi di tipo psichiatrico.

Uno dei primi scienziati a sollevare la questione dei potenziali pericoli del cibo OGM fu George Wald - premio Nobel per la Medicina nel 1967 - che dichiarò in passato:

“A causa della tecnologia che permette di ricombinare il DNA, la nostra società deve affrontare oggi dei problemi mai visti prima sia nella storia della scienza, sia nella vita sul pianeta Terra in generale. Ci sono adesso delle proteine che nel giro di una notte, si associano in combinazioni differenti con conseguenze imprevedibili sia per l’organismo ospitante, sia per quelli vicini. Continuare in questa direzione non solo sarebbe poco saggio, ma anche pericoloso. Potenzialmente, potrebbe generare nuove malattie nelle specie animali e vegetali, nuove forme di cancro e nuove epidemie”.

E con i prezzi dei prodotti bio alle stelle e comunque con la poca chiarezza sul fronte dell’obbligo di evidenziare anche l’uso di ingredienti geneticamente modificati in modo indiretto, la situazione al momento non sembra delle più allegre. O sbaglio?

Via | Alliance For Natural Health | MailOnline | Institute for Responsible Technology

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 216 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by: nova°

    E' una follia come sempre dettata dall'esagerata avidità di certe persone, l'avere subito un ricavo utile e non valutare l'impatto di queste nuove sostanze introdotte dall'uomo, si può estendere il dato con l'introduzione massiccia ed incontrollata di derivati del petrolio (principalmente plastiche) nell'industria. Il bello è che questi "furbi" credono di essere su un altro pianeta o che basti un isola tropicale deserta per stare lontano dalle loro porcate… Idem per gli altri criminali che smaltiscono illegalmente rifiuti tossici/nucleari, prima o poi tutto ritorna e ci vanno di mezzo tutti, è una delle poche cose "democratiche" di questo pianeta, non guarda in faccia a nessuno. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by: Giulio R.

    Hai dimenticato di dire che gli OGM sono i responsabili dell'assassinio di Kennedy direi……….mancava solo questo mi sembra……….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by:

    mi sembra veramente un azzardo parlare così superficialmente di una cosa come gli ogm.quando si pubblicano questi articoli bisognerebbe scrivere anche il nome di CHI FINANZIA questi "studi".perchè il 90 % delle volte si scopre che a finanziarli sono multinazionali che hanno tutto l'interesse del mondo a non promuovere gli ogm.ad esempio,se un cereale ogm naturalmente resistente a certi insetti entrasse stabilmente sul mercato agricolo,tante multinazionali che producono pesticidi per tenere lontani dal cereale questi insetti, non venderebbero più nulla. Facciamo 2+2 e il gioco è fatto. e questo Wald che "dichiarò in passato" ste cose quando le ha dette?anni 90? "in passato" si diceva anche che il petrolio si sarebbe esaurito nel 2050. tra quello che si sapeva "in passato" e quello che si sa oggi, c'è una gran bella differenza. é giusto informare e avere delle idee, ma ci vuole più chiarezza. è vero che come è sempre successo è una scoperta che se finisce nelle mani sbagliate vengono fuori problemi, ma non è sufficiente per escluderla a priori Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by: mario b.

    Per Giulio: personalmente escludo un coinvolgimento degli OGM nell'assassinio di Kennedy. Mi sembra complottismo bello e buono. Quello che è accertato è la trasmissione del gene nuovo dalla pianta modificata a piante della stessa specie o affini attraverso la diffusione del polline; il trasferimento del gene nuovo ai microrganismi del suolo; la perdita della biodiversità favorita dalla diffusione di poche varietà transgeniche uguali in tutto il mondo con conseguente riduzione di specie attualmente esistenti; l’aumento dell’utilizzo di pesticidi legato alle nuove caratteristiche di tolleranza indotta geneticamente nelle piante; la selezione di insetti resistenti al carattere inserito nella pianta ingegnerizzata. Nell'omicidio di Kennedy no, però. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by:

    Per mario b. il rischio c'è, ma non è ancora sufficiente per interrompere completamente la ricerca. La biodiversità è un patrimonio che l'uomo deve preservare con tutte le sue forze, ma prova a chiedere ai paesi del terzo mondo dove la gente muore di fame cosa gli interessa della biodiversità. E sappiamo benissimo che andando nella direzione giusta gli ogm potrebbero aiutare alcune zone povere del mondo. Spero non serva fare esempi. Andandoci coi piedi di piombo, la ricerca deve continuare. E i luoghi comuni che stanno invadendo la testa della gente per idealismi e quant'altro, non aiuta di certo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by: antooo

    forse le persone non sanno che basta un semplice innesto per creare un OGM.. che è una semplice modifica del Dna.. semplice terrorismo psicologico sulle cose che non si conoscono.. e magari chi scrive questo articolo è lo stesso che usa la macchina ogni giorno per non fare 1 km a piedi! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su I pericoli del consumo di cibo OGM

    Posted by:

    Se i geni delle colture si trasferissero davvero, allora lo stesso succederebbe per i geni non modificati: quindi adesso saremmo tutti verdi e faremmo la fotosintesi. Solite balle antiscientifiche. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Benessereblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.