Otto modi per disintossicarsi

detoxDisintossicarsi non significa soltanto seguire una dieta detox e fare un bel po’ di sport per purificarsi espellendo il più possibile le tossine. Ci sono tanti altri modi per farlo partendo dall’ambiente in cui si vive, dalla camera da letto al salotto, dal giardino alla cucina, con qualche piccolo accorgimento che può davvero fare la differenza, insieme a tutti gli altri. Ecco allora la strategia proposta da Today.

In camera da letto cominciate con il cambiare le lenzuola. Sceglietele di cotone naturale, evitando il sintetico, spesso trattato con formaldeide. Stiratele quando le lavate, perché per quanto possa sembrarvi esagerato anche le pieghe posso disturbare il buon sonno.

In salotto e in altre stanze della casa anche molti mobili e accessori prodotti con derivati del legno possono essere stati trattati con formaldeide. Quando acquistate qualcosa di nuovo lasciatelo arieggiare prima per qualche ora con finestre e porte aperte, o proprio all'aperto in giardino o in balcone.

In giardino evitate pesticidi e fertilizzanti che non siano di origine naturale. Per sconfiggere le erbacce meglio affidarsi ad un po’ di lavoro manuale (il giardinaggio fa bene alla salute, ricordate?) strappandole via quando crescono piuttosto che usare pericolosi diserbanti.

A tavola evitate se possibile di utilizzare a lungo i contenitori di plastica o carta oleata che contengono i cibi di produzione industriale, come per esempio gli involti da fast-food. Sarebbe meglio evitarli del tutto, ma se proprio non potete rinunciarvi allora liberatevene al più presto trasferendo il cibo in altri contenitori, vostri.

Nell’armadio? Da evitare se possibile il lavasecco che utilizza prodotti chimici potenzialmente pericolosi per la salute. Se non potete per qualche capo specifico rinunciare ai servizi della lavanderia ricordatevi di far arieggiare bene i capi prima di riporli nell’armadio o di indossarli.

Controllate anche la scatola dei gioielli. Molti bijoux di scadente qualità contengono metalli che possono provocare problemi, in particolare il cadmio. Resistete alla tentazione di acquistare piccoli oggetti da portare a contatto con la pelle a basso costo della cui provenienza non potete essere sicuri.

Infine, tenete il più possibile ben spolverata la casa, meglio se usando un classico panno di tessuto al posto di prodotti chimici. Cambiate periodicamente i filtri dei condizionatori (almeno una volta l’anno) e se potete toglietevi sempre le scarpe prima di entrare in casa, usando delle pantofole che utilizzate solo negli ambienti interni. Così eviterete di portare dentro quanto vi si attacca alle suole fuori casa.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail