Lo smog causa problemi di memoria e di apprendimento

brainnMolti studi in passato avevano confermato l'effetto deleterio dello smog sul cuore e sui polmoni. Una nuova ricerca però rincara la dose, dicendo che l'esposizione per lunghi periodi all'aria inquinata tipica degli ambienti urbani ha un effetto negativo anche sul cervello.

Le polveri sottili, oltre a provocare pressione alta, diabete, obesità e tumori, sembra che creino anche delle infiammazioni nell'ippocampo, alterandone le caratteristiche fisiche. Secondo Laura Fonken della Ohio State University, chi vive in un ambiente dove i livelli di inquinamento sono molto alti, è soggetto infatti ad un aumento dell'attività delle citochine - messaggeri chimici che causano le infiammazioni.

Quando l'ippocampo è colpito dall'infiammazione, le ramificazioni dei neuroni responsabili della trasmissione dei segnali dall'esterno all'interno della cellula - conosciute come dendriti - diventano più corte e diradate. E con la mutazione delle caratteristiche dei dendriti, muta anche la capacità di ricordare bene le cose, influendo sui processi di apprendimento.

Via | VirtualMedicalCentre

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail