Si può morire dal ridere

laughingAbbiamo sempre considerato puramente metaforico il detto secondo cui si può morir dal ridere, ma state attenti a voi, c’è del vero. BodyOdd racconta la storia di un uomo che rischia la vita quando se la ride a crepapelle davanti ad un film divertente, perché la sua risata gli toglie letteralmente il fiato. Si chiama Jim Daiklakis e dice che la prima volta che gli è accaduto era praticamente a terra dal ridere e ad un certo punto non è più riuscito a respirare. In altri casi è arrivato persino a perdere i sensi.

I medici neurologi che l'hanno visitato dicono che non c’è niente di pericoloso, eppure a noi pare che sia un po’ bizzarro che si manifesti a tali livelli una reazione alla comicità o a qualcosa di molto divertente. I dottori ritengono che non ci sia alcun pericolo di vita, che non possiamo morire per le risate. Vogliamo credere alla loro competenze, ma probabilmente Jim la pensa in un altro modo. Così come un uomo danese morto nel 1989 ridendo, mentre guardava Un pesce di nome Wanda.

Certo si muore contenti. Come nel caso, per esempio, della morte durante il sesso. L’eccitazione estrema, che sia dovuta a cattive notizie o ad estrema felicità, attiva parti del cervello responsabili della reazione ai pericoli, un retaggio antico che l’uomo ha sviluppato per difendersi nel mondo selvaggio. Quando questo avviene la scarica di adrenalina si fa potente e il cuore può risentirne. Tuttavia di solito non è letale. E voi siete mai arrivati al punto di ridere da tanto da non poter quasi più respirare?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: