Il tai chi fa bene a chi soffre di cuore

tai chiI benefici del tai chi li abbiamo scoperti da tempo ma c’è oggi una ragione di più per cercare un corso nei pressi di casa, perché un più recente studio ha spiegato che fa bene pure al cuore. Lo ha stabilito una ricerca condotta nel Maryland che è giunta alla conclusione secondo cui i movimenti coniugati a respirazione e concentrazione tipici del tai chi possono apportare benefici specifici a chi soffre di cuore.

In particolare sono state sottoposte a test cento persone con problemi cardiaci, cinquanta delle quali sono state invitate a praticare questa disciplina per tre mesi, due volte a settimana. Le altre hanno seguito solo delle lezioni sulla salute del cuore. Trattandosi di patologie che difficilmente si curano e che ci si limita solo a tenere sotto controllo nella maggioranza dei casi, è importante, dicono i ricercatori, che i pazienti imparino quanto più possibile come gestire il problema, che comporta una bassa sopportazione dell’esercizio fisico, minore capacità di respirazione e di conseguenza anche un abbassamento della qualità della vita.

I risultati hanno fatto apprezzare un dato interessante: i pazienti che hanno seguito i corsi di tai chi hanno dimostrato di aver raggiunto una migliore forma fisica. Nulla cambia a conti fatti nei riguardi della patologia, ma è uno strumento in più di cui disporre per migliorare la qualità della propria vita con una disciplina che è anche piacevole da praticare.

Via | Vitadelia

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail