Shitburger: la "carne" creata da escrementi umani

Un giorno sarà possibile mangiare le nostre stesse feci? Qualcosa di simile la fanno gli astronauti che vivono sulla Stazione Spaziale Internazionale in orbita attorno alla terra, il riciclo totale dei rifiuti consente di bere un'acqua prodotta purificando la loro stessa urina, ma secondo il presunto scienziato giapponese Mitsuyuki Ikeda del Laboratorio di Okayama il risultato sarebbe già stato raggiunto in laboratorio.

Prendere i liquami fognari, trattarli con alcuni misteriosi processi chimici al momento molto costosi (anche se il Sig. Ikeda sostiene che "una volta in commercio sarà conveniente"), e poi mangiarli. Lo "shitburger" sarebbe un alimento ricco di proteine e perfettamente commestibile, anche se rimane un mistero quale sapore potrebbe mai avere. In realtà i nostri colleghi di EcoBlog con una semplice ricerca su internet hanno scoperto che il tutto sembra essere un fake. Un sospiro di sollievo è autorizzato, senza offesa per nessuno credo sarebbero in pochi quelli disposti a nutrirsi con lo strano composto creato nel Laboratorio di Okayama.

  • shares
  • Mail