Vaccino HIV: trovato il punto debole del virus

Scritto da: -


Un modello matematico statistico di elevatissima complessità, la teoria delle matrici casuali, utilizzato principalmente per analizzare i mercati azionari potrebbe rivelarsi l’arma decisiva per trovare un vaccino per l’HIV. Le difficoltà incontrate fino ad ora erano legate principalmente alle costanti mutazioni del virus. Il lavoro di ricercatori del Ragon Institute di Boston ha permesso di individuare un settore, un gruppo di aminoacidi in una proteina nota come l’HIV Gag, che non è soggetta alle mutazioni multiple e che potrebbe essere la chiave per rendere inoffensivo il virus dell’Aids.

Secondo i risultati dello studio un vaccino per l’Aids dovrebbe essere diretto a colpire questo “settore 3″ tralasciando il resto del virus e puntando ad un effetto domino in grado di distruggerlo. Questa conclusione è confortata dal fatto che molti pazienti riescono a convivere con il virus anche senza l’uso di medicinali e che i loro sistemi immunitari spesso attaccano proprio questo settore.

Il Ragon Institute sta preparando una sperimentazione di questa teoria sulle scimmie, ma il mondo scientifico è in fermento per quello che il premio Nobel David Baltimore ha definito “un pezzo meraviglioso che ci aiuta a capire perché i controllori elite riescono a tenere sotto controllo l’HIV“.

[Via | Wall Street Journal]

Vota l'articolo:
3.99 su 5.00 basato su 116 voti.