Morbo di Alzheimer: meno grassi saturi e meno zuccheri per prevenirlo


Un nuovo studio pubblicato su Archives of Neurology prova che il miglior modo per prevenire e, nel caso, attenuare gli effetti dell'Alzheimer è una dieta equilibrata e povera di zuccheri semplici e grassi saturi. L'autrice principale della ricerca Jennifer Bayer-Carter ha sottoposto adulti sani e pazienti già affetti dal morbo a due regimi alimentari opposti (uno povero e uno ricco di grassi e zuccheri).

I risultati sono apparsi inequivocabili: i marcatori del morbo si riducono sia nel caso di pazienti sia nel caso degli individui sani se il regime alimentare è povero di grassi e zuccheri. La speranza è che individuando questa correlazione sia possibile agire sia con una corretta alimentazione sia con interventi farmacologici.

Simon Ridley, direttore della ricerca presso l'Alzheimer's Research UK, appare scettico:


Questo è uno studio molto piccolo, ma vi si aggiunge una crescente evidenza di un legame tra dieta e lo sviluppo precoce della malattia. Tuttavia, le prove dovranno essere sostanzialmente confermate, sia in termini di partecipanti e di tempo, prima che possiamo comprendere appieno come la dieta possa influenzare il rischio di contrarre il morbo Alzheimer.

[Via | The Telegraph]

  • shares
  • Mail