Bambini: Vivere con un animale riduce il rischio allergie


Le allergie, specialmente quelle che colpiscono i bambini, sono un male del nostro tempo. Sono molti i piccoli che soffrono quando si ritrovano a contatti con cani e gatti, gli animali domestici più comuni, ma secondo uno studio pubblicato sulla rivista Clinical & Experimental Allergy da un gruppo di ricercatori del Department of Public Health Sciences dell'Henry Ford Hospital di Detroit un modo per evitarne la diffusione sarebbe proprio quello di non evitare il contatto con i piccoli nei primi anni di vita.

Seguendo un gruppo di 565 soggetti, dalla nascita al 18esimo anno d'età, il team di Ganesa Wegienka ha evidenziato come i ragazzi cresciuti nei primi 12 mesi di vita a contatto con un animale domestico siano colpiti dalle allergie il 50% in meno dei coetanei che non hanno occasione di condividere la crescita con un cane o un gatto. La scelta di tenere in casa un animale domestico quando c'è un neonato nei paraggi non è per nulla pericoloso, al contrario può evitare l'insorgenza di queste fastidiose allergie. Questa ricerca conferma i risultati di studi precedenti che si erano concentrati sulle allergie ai cani. Una buona notizia per gli amanti degli animali domestici e del nostro Petsblog.

[Via | Medscape]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: