Il legame tra testosterone, insensibilità emotiva e dimensione delle dita

hand

Se una persona è emotivamente insensibile è colpa del testosterone, dice un articolo pubblicato su fyi Living. A seguito di un esperimento chiamato RMET (Reading the Mind in the Eyes Test) è infatti emerso che questo ormone influisce negativamente sulla capacità di interpretare il pensiero e le emozioni di un'altra persona attraverso la decifrazione delle sue espressioni facciali. Pare inoltre che la scarsa empatia verso il prossimo possa essere rilevata osservando le dimensioni delle dita delle mani.

I ricercatori hanno infatti notato che la maggior parte dei soggetti con difficoltà a comprendere il significato delle espressioni del viso aveva il dito indice più corto dell'anulare. Questo particolare è molto importante perchè indica che il soggetto è stato esposto ad una maggiore quantità di testosterone nel periodo prenatale rispetto ad una persona con indice ed anulare della stessa lunghezza.

C'è da ricordare infatti che pare ci sia un legame tra autismo ed eccessiva esposizione al testosterone e che una delle caratteristiche di questa sindrome sia appunto l'inabilità di cogliere le emozioni degli altri. Il test delle dita viene spesso usato per cercare di rilevare l'autismo prima che il bambino nasca in quanto le proporzioni della mano sono già evidenti a 14 settimane.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail