Ammirare opere d'arte e' come essere innamorati

venere

Se avete sentito parlare della Sindrome di Stendhal saprete che in alcuni casi le opere d'arte possono avere un impatto notevole sulla mente umana. Per fortuna pero' i capolavori artistici raramente hanno un effetto negativo sulla persona che li contempla, e' piu' probabile infatti che ammirando un'opera ci si senta pervasi da una senzazione piacevole ed intensa.

Questo e' dovuto al fatto che la vista di opere di estrema bellezza stimola la stessa parte del cervello che viene attivata quando si ama intensamente una persona. Durante un recente studio condotto dall UCL (University College London), il professor Zeki ha infatti monitorato l'attivita' cerebrale di alcuni soggetti mentre veniva loro mostrata una serie di 28 opere d'arte, tra le quali la Nascita di Venere del Botticelli, i Bagni alla Grenouillere di Monet e la Cattedrale di Salisbury di Constable.

Tutte le persone coinvolte nella ricerca hanno avuto una reazione cerebrale immediata molto simile a quella legata all'innamoramento, caratterizzata da un aumento sia del flusso del sangue in alcune aree del cervello, sia della dopamina nella corteccia orbitofrontale.

Lo studio sara' pubblicato verso fine anno e si spera che aiuti ad evidenziare come l'arte sia molto importante per la salute mentale del pubblico e che di conseguenza il settore dovrebbe essere esonerato dai tagli economici programmati dal Governo Britannico.

Via | The Telegraph
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: