Le sbornie peggiorano con l'età

hangoverNon vi capacitate del perché fino a ieri reggevate la sonora sbornia di un’uscita pazza con gli amici riuscendo ad andare a lavorare il giorno dopo e oggi vi sentite a pezzi dopo il primo bicchiere? Non vi piacerà, ma è colpa dell’età. Il corpo perde la capacità di sopportare l’impatto dell’alcol man mano che invecchiamo, dicono gli esperti.

Gli enzimi incaricati di gestire il processo metabolico perdono in efficacia con l’avanzare dell’età e questo comporta una maggiore durata dei postumi dell’ubriacatura che non siamo in grado di smaltire in poche ore ma per cui si impiega ben più tempo con tutti i fastidi che comporta. Sapete di cosa parlo se avete fatto i conti con i brutti mal di testa del giorno dopo e le conseguenze sul vostro aspetto nei giorni immediatamente successivi, quando ci si sente centrifugati.

C’è anche di più: se ci si ubriaca con alcol di pessima qualità si tende a prendere una sbronza peggiore, soprattutto se – ma questo lo sappiamo – mescoliamo diversi tipi di bevande alcoliche creando una vera e propria zuppa letale nel nostro povero stomaco intossicato. Che avrà il suo bel da fare per liberarsene. I liquori di qualità migliore invece sono sottoposti nel processo di produzione ad una distillazione più accurata e ad un filtraggio che ne garantisce una qualità superiore e dunque un minore impatto sul nostro organismo.

Via | Bodyodd

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail