Corse a lunga distanza: qualche consiglio per salvaguardare i piedi

running feetCome ogni anno con le belle giornate arrivano anche le maratone cittadine e le gare campestri. Se state pensando di partecipare alla Stramilano come ad una qualsiasi altra corsa a lunga distanza, oltre a considerare i rischi legati a questo tipo di attivita', dovete assicurarvi che i vostri piedi non ne risentano troppo.

Le scarpe sono di primaria importanza: per evitare infortuni, problemi posturali e visite dal podologo bisogna scegliere quelle giuste, soprattutto quando si corre per piu'di 5 Km. Margaret Dabbs, esperta nel settore, infatti spiega che se le scarpe usate sono troppo grandi, lo sfregamento del piede all'interno della calzatura potrebbe causare vesciche e danni alle unghie dell'alluce e del secondo dito.

Simili problemi si verificano con scarpe troppo piccole. In particolare durante corse in discesa potrebbe non solo comparire una forte sensazione di bruciore nella zona tra il metatarso e le falangi, ma c'e' anche il rischio che la pressione contro la calzatura causi un distaccamento dell'unghia dell'alluce. Le scarpe ideali dovrebbero quindi avere una suola larga, spessa e morbida in modo da lasciare al piede lo spazio necessario e minimizzare l'impatto col suolo.

Per evitare di ritrovarsi con i piedi pieni di bolle si consiglia di usare sempre delle calze che assorbano bene il sudore che si forma durante la corsa. Sfregare dell'alcool denaturato sulle zone del piede particolarmente soggette alla formazione di vesciche aiuta in quanto rende piu' dura la pelle. Evitare quindi anche di applicare creme idratanti sui piedi prima della corsa.

Ricordarsi infine di tagliare bene le unghie dei piedi e di levigarne i lati perche' spesso durante le corse a lunga distanza avviene che l'angolo dell'unghia ferisca il dito vicino.

Foto | Peter Fristedt
Via | Metro

  • shares
  • Mail