Rimedi naturali per digerire: liquirizia e anice verde

pastiglie leone Conoscete le pastiglie Leone? Le usava la mia nonna, dopo il pasto ne faceva spesso sciogliere una in bocca per digerire. Sì, sono quelle pastichette colorate alle erbe aromatiche in vendita anche dal tabaccaio messe sul mercato addirittura nel 1857: me le ha rammentate il blog TheSpiceDoc che le ha scovate in un negozio italiano.

Nel post viene sottolineata la funzione delle erbe senza il bisogno di essere inserite in una caramella. In particolare la medicina cinese consiglia di mangiare o bere qualcosa dopo il pasto che sia gustoso e naturale, senza la necessità di un liquore digestivo o di una pasticca come le miste digestive Leone (che d'altra parte invitano per la praticità!).

La medicina cinese, in particolare, consiglia la liquirizia che ha una spiccata attività antinfiammatoria antispastica, utile anche per gastrite o ulcera. E l'anice verde, pianta dalle proprietà aperitive, digestive, antispasmodiche, sedative. Masticare qualche seme d'anice o succhiare un bastoncino di liquirizia (sconsigliata agli ipertesi e se in gravidanza) dopo aver mangiato, aiuta il processo digestivo.

Foto/Via | TheSpiceDoc

  • shares
  • +1
  • Mail