Curcuma, utile per i postumi dell'ictus

Curcuma, utile per i postumi dell'ictus Da un studio condotto su dei conigli risulta che un nuovo farmaco ibrido, realizzato in laboratorio grazie alla curcumina, una molecola presente nella spezia comune color oro chiamata curcuma, potrebbe contribuire a rigenerare le cellule del cervello dopo un ictus. Secondo i ricercatori statunitensi, la curcumina è davvero preziosa per favorire la guarigione dalle conseguenze di un ictus.

Gli studiosi del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles guidati da Paul A. Lapchak, hanno riconosciuto alla curcuma delle benefiche proprietà per guarire i postumi dell’ictus, e delle potenzialità utili per la riabilitazione e la guarigione dopo l'attacco.

Il farmaco a base di curcumina sembra influire positivamente su alcuni meccanismi responsabili dei danni cerebrali conseguenti all’ictus, se somministrato entro quattro ore dall'attacco, "ristabilendo i segnali cellulari che stimolano l’ossigenazione dei vasi sanguigni", e "riparando" i danni.

Foto | Flickr
Via | Uk.News.Yahoo

  • shares
  • +1
  • Mail