Ansia: gli alimenti da evitare

ansia caffeinaL’ansia fa parte della quotidianità di molti di noi anche se in diversi gradi di intensità e per farvi fronte possiamo agire anche a tavola evitando alimenti che favoriscono l’insorgere di questo fastidio che condiziona negativamente il nostro benessere.

Per cominciare dovremmo limitare il consumo di caffeina, limitando tutte le bevande che possano contenere sostanze eccitanti con effetti simili come le bibite energizzanti, il tè in grandi quantità e naturalmente il caffè. Il motivo è la produzione di noradrenalina stimolata dalla caffeina: è l’ormone che ci mantiene vigili ma può renderci nervosi e incapaci di rilassarci. Inoltre la caffeina inibisce anche l’assorbimento della vitamina B1 che agisce come anti-stress.

Anche il sale può agire negativamente sull’ansia perché aumenta la pressione arteriosa e dunque la circolazione sanguigna, accelerandola. In più l’eccesso di sodio determina anche un minor grado di assorbimento del potassio che favorisce il buon funzionamento del sistema nervoso.

Se fumate attenzione alla nicotina. È una leggenda quella secondo cui la sigaretta ci calma i nervi. In realtà determina vasocostrizione e dunque accelera il ritmo cardiaco e non favorisce affatto il relax. Allo stesso modo funzionano tutte le droghe – e alcune medicine – che agiscono sul sistema nervoso tanto quanto i prodotti per il dimagrimento che si spacciano come bruciagrassi e che hanno effetti sulla circolazione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail