Il dolore si guarda negli occhi anzi con gli occhi

eyeBisogna aggiornare l’adagio che suggerisce “canta che ti passa” con “guarda che ti passa”: stando ad una ricerca britannica pubblicata su Psychological Science bisogna guardare il dolore dritto negli occhi per affrontarlo al meglio e superarlo.

Come? Guardare la parte che ci duole può aiutarci a ridurre la sofferenza o almeno l’intensità del dolore. Lo hanno dimostrato sottoponendo ad esperimenti alcuni volontari a cui si mostrava la parte del corpo dolorante riflessa in uno specchio.

Se non credete nel procedimento psicologico potete sempre distrarvi altrimenti: pare che i videogiochi funzionino da efficaci antidolorifici, soprattutto se si tratta di giochi che richiedono l’attenzione del giocatore. Non vi piacciono i videogames? Annusate profumi gradevoli. Ce n’è per tutti i gusti.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail