Ricette semplici per integrare il Rabarbaro nella nostra dieta

rhubarb, rabarbaro

Il Rabarbaro di solito non compare molto nelle nostre cucine; a fine inverno/ inizio primavera pero', vista la maggiore reperibilita' di questa pianta e considerate le sue proprieta' benefiche, forse biognerebbe cercare di inserirlo di piu' nella nostra dieta.

Prima di riportare qualche semplice ricetta utile allo scopo, bisogna pero' ricordare che e' meglio non utilizzare mai le foglie perche' contengono una grossa quantità di acido ossalico, nocivo per l'organismo umano. La parte da usare e' il gambo, che di solito ha un colore tra il rosa e il lilla.

FAGOTTO DOLCE DI RABARBARO. (per 6/8 persone).

Ingredienti:
Per l'impasto - 125 gr. di farina bianca, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di zucchero, 90 gr. di burro tagliato a cubetti, 3/5 cucchiai da tavola di acqua molto fredda.

Per il ripieno - 300 gr. di rabarbaro lavato e tagliato a cubetti piccoli, 130 gr. di zucchero, 1 arancia spremuta, 1 cucchiaino di buccia d'arancia grattuggiata.

Preparazione:
Per fare l'impasto, prima frullate in un blender la farina, la meta' del burro, il sale e lo zucchero. Dopo mezzo minuto aggiungete il resto del burro e frullate ulteriormente per un paio di secondi, in modo che i cubetti non si sciolgano completamente. Trasferite il tutto in una terrina larga e aggiungete qualche cucchiaio di acqua molto fredda, dopodiche' iniziate a lavorare l'impasto con le mani in modo da formare una palla che non si sfaldi. Una volta pronto, avvolgete il preparato con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno due ore.

Mentre riscaldate il forno ad una temperatura di circa 190˚, spianate l'impasto sul tavolo col mattarello in modo da ottenere un cerchio che sia di diametro molto maggiore rispetto a quello della teglia. Lasciate il tutto sul tavolo per qualche minuto e nel frattempo iniziate a preparare il ripieno amalgamando in una terrina i pezzetti di rabarbaro, lo zucchero, il succo e la buccia d'arancia.

Trasferite delicatamente l'impasto dal tavolo alla teglia e con un cucchiaio aggiungete il ripieno di rabarbaro, ripiegando poi il bordo dell'impasto che fuoriesce dalla teglia verso il centro, in modo da creare un fagotto. Assicuratevi che l'impasto sia integro e che il ripieno non abbia modo di uscire. Cuocete il tutto per mezz'ora e servite caldo, magari con l'aggiunta di panna o gelato.

AGNELLO AL RABARBARO. (per 5 persone).

Ingredienti:
1 spalla di agnello tagliata in 6 pezzi, 2 bastoncini di cannella, 1 cucchiaino di curcuma (anche conosciuto come tumerico), 1/2 cucchiaino di peperoncino, 4 spicchi d'aglio interi, 1 cipolla rossa, 1 manciata di foglie di menta fresca, 400 gr di rabarbaro lavato e tagliato a pezzetti piccoli.

Preparazione:
Prima di cominciare, riscaldate il forno a 180˚, dopodiche' mettete in una teglia capiente i pezzi di agnello e aggiungete cannella, curcuma, peperoncino, aglio e cipolla. Salate e riempite d'acqua la teglia fino a quasi ricoprire la carne; fate poi cuocere il tutto nel forno per 45 minuti. Dopo aver tirato fuori la teglia e girato la carne, rimettete di nuovo l'agnello a cuocere per altri 45 minuti assicurandosi di aggiungere un po' d'acqua nel caso si sia asciugato troppo. Passati i tre quarti d'ora, aggiungete il rabarbaro e infornate per altri 20 minuti.

Prima di servire questo piatto, che puo' essere accompagnato da riso Basmati, yoghurt e spinaci, ricordatevi di spargere le foglie di menta sull'agnello come tocco finale.

GRANITA AL RABARBARO E FIORI D'ARANCIA. (per 4/6 persone).

Ingredienti:
500 gr. di rabarbaro lavato e tagliato a cubetti piccoli, 300 ml. di acqua, 300 gr. di zucchero, 1 cucchiaino di acqua di fiori d'arancio.

Preparazione:
In un pentolino fate bollire il rabarbaro per almeno 10 minuti, finche' non sara' diventato molto morbido. Con una forchetta, schiacciate i pezzi grossi rimasti fino ad ottenere un puree', poi aggiungete lo zucchero e l'acqua di fiori d'arancio mescolando bene. Siccome l'aroma dell'acqua di fiori d'arancio puo' variare molto a seconda della casa produttrice, aggiungetela poco per volta assaggiando spesso il composto, in modo da non ritrovarvi con un sapore troppo forte.
Mettete il tutto nel freezer per tre ore, in un contenitore adatto che sia largo e poco profondo, e di tanto in tanto mescolate con una forchetta in modo da ottenere una granita.

Foto | Flickr
Via | The Telegraph.

  • shares
  • +1
  • Mail