Muscoli più forti con dieta poco proteica



La notizia rivoluziona la teoria secondo la quale mangiare tanta carne fa bene ai muscoli. E’ la tesi sostenuta da un team di studiosi dell’Università di Padova.

Secondo gli esperti, una dieta povera di carne rallenta i processi d’invecchiamento e, in alcuni casi, può combattere la degenerazione muscolare per esempio in presenza di distrofia.

L’esperimento, condotto da alcuni ricercatori di Telethon, ha preso in esame il processo chiamato “autofagia”, un meccanismo fisiologico che permette all’organismo di rimuovere sostanze tossiche o porzioni cellulari danneggiate dalle cellule. Questo processo fa sì che le cellule si rigenerino e non muoiano affogate da materiali di scarto che normalmente vengono eliminati.

Nei soggetti affetti da distrofia muscolare, questo processo fondamentale risulta compromesso e i ricercatori italiani hanno scoperto che una dieta povera di proteine (ma anche una terapia farmacologica adeguata) può favorire la pulizia delle cellule e l’eliminazione delle porzioni cellulari difettose o tossiche. E' in questo modo che migliorerebbe la salute dei muscoli.

Secondo gli scienziati, favorire il giusto equilibrio nel processo dell’autofagia sarebbe utile anche per soggetti sani: "una dieta povera di proteine e di aminoacidi e tanto movimento possono favorire questo meccanismo e mantenere attivo il metabolismo basale del corpo".

  • shares
  • +1
  • Mail