Consigli per correre anche quando piove

corsa pioggiaNon vi piacciono le palestre e preferite le attività all’aria aperta? In inverno diventa però più complicato riuscire a praticarne con costanza. Se non potete rinunciare a correre neanche quando piove, fatelo comunque, ma con qualche accortezza.

Scegliete un percorso che conoscete bene e avete fatto spesso in modo da sentirvi a vostro agio sul terreno già noto. Qualunque asperità del fondo sarà già conosciuta e la pioggia che sembra trasformare e nascondere le insidie non vi potrà fregare. Meglio se il percorso è su asfalto. Lo sterrato sarà comunque da evitare mentre piove, perché più soggetto a modificarsi con l’acqua.

Copritevi con i soliti abiti, per evitare di sovraccaricarvi. Tenete conto solo della temperatura e non della pioggia, per la quale basterà un leggero giubbino impermeabile. Proteggete però le zone sensibili dall’umidità: piedi, testa e collo, spalle. Rischiate di buscarvi un raffreddore.

Assicuratevi di avere una buona visibilità, usando un cappello con visiera per esempio. Se portate gli occhiali indossateli come sempre, ma proteggeteli con il cappello dotato di visiera e non solo con il cappuccio del giubbino impermeabile.

Non trascurate l’idratazione, che va curata come sempre anche se piove e non avvertite la sensazione della sete. Suderete allo stesso modo e la scarsa idratazione peggiora il rendimento.

Usate scarpe adatte con calze comode. Temete che si rovinino con l’acqua? Non rinunciatevi comunque per indossarne un paio più vecchio ma meno adatto perché, per esempio, già usurato e sformato. L’importante è correre solo quando pioviggina e non se viene giù un temporale di enormi proporzioni, chiaramente.

Alla fine, naturalmente, cambiatevi e asciugatevi bene, preferibilmente prima di fare gli esercizi finali di stretching, per evitare che il sudore e l'acqua vi si asciughino addosso, facendovi ammalare.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail