Crociere: come affrontare i possibili rischi

crocieraNel 2008 tredici milioni di passeggeri hanno viaggiato in crociera, con una media di 3000 passeggeri per ogni nave e 1000 persone di equipaggio. Questo significa un numero elevato di persone in spazi limitati. Una condizione che aumenta il rischio di epidemie.

Secondo i dati dell'OMS, ci sono più di 100 epidemie associate con il trasporto marittimo negli ultimi 30 anni. Una sottostima molto probabilmente, perché molte epidemie non sono riportate e alcune non vengono nemmeno scoperte.

Ecco perchè la Società Italiana di Medicina del Turismo ha dispendato alcuni utili consigli per viaggiare con maggior sicurezza e serenità. Innanzitutto consultare prima della partenza il proprio medico per valutare lo stato di salute e considerare le possibili vaccinazioni da effettuare. Chi è affetto da patologia cronica deve portare con sé una documentazione sanitaria deipropri precedenti e del proprio stato di salute nonché i farmaci di cui si fa uso abituale, un antidiarroico ed eventualmente farmaci antivirali per il trattamento o la profilassi dell'influenza.

Durante la crociera, infine, è bene lavarsi spesso le mani con sapone e acqua o con confezioni contenenti liquidi disinfettanti. E se al ritorno si avesse febbre meglio consultare immediatamente il proprio medico in particolare se la crociera ha interessato aree malariche.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail