Grassi Omega-3 contro la depressione

E’ la conclusione di diversi ricercatori provenienti dall’Università di Montreal, McGill, Laval e Queen’s: fare il pieno di acidi grassi Omega-3 sono utili non solo a prevenire le malattie cardiovascolari, ma anche la depressione.

Gli Omega-3, presenti in diverse varietà di pesci (aringa, salmone, sgombro, pesce spada, acciunga, trota), negli oli di origine vegetale (soia, girasole, oliva, lino, canapa), nelle noci e nei legumi, appartengono alla categoria di acidi grassi essenziali indispensabili per il corretto funzionamento dell'organismo. Sono noti soprattutto per la loro presenza ed il mantenimento dell'integrità delle membrane cellulari. Vengono chiamati anche Vitamina F, dall’inglese “Fatty Acids”).

L’esperimento ha coinvolto 432 persone. La metà dei volontari ha assunto tre capsule al giorno di integratori di acidi grassi per otto settimane, mentre il gruppo di controllo ha assunto capsule di placebo.

Al termine di questo periodo è emerso che gli acidi grassi procuravano effetti benefici a chi soffriva di depressione grave.

François Lesperance, il coordinatore del gruppo di ricerca, ha spiegato sulle pagine del Journal of Clinical Psychiatry che il prossimo obiettivo degli scienziati sarà quello di comparare l’effetto degli antidepressivi con quello degli Omega-3.

  • shares
  • Mail